La Regione Lazio cede le quote della Centrale del Latte e valorizza Castel di Guido

OMNIROMA) Roma, 17 NOV - VALERIANI: "SOSTEGNO A SETTORE AGRICOLO DI ROMA E DEL LAZIO" 

"La Regione Lazio ha ceduto le proprie quote della Centrale del Latte alla cooperativa allevatori e produttori Latte Casilina, mentre martedì prossimo proseguirà il lavoro di concertazione con i comitati locali, le associazioni agricole e le parti sociali sul bando pubblico per la valorizzazione della tenuta di Castel di Guido". Lo dichiara in una nota Massimiliano Valeriani, capogruppo regionale del PD. 

"L'Amministrazione Zingaretti - conclude Valeriani - prosegue nell'impegno di promuovere e sostenere una maggiore partecipazione e rappresentatività del sistema produttivo locale, con l'obiettivo di favorire una nuova prospettiva di crescita per il settore agricolo che costituisce un comparto rilevante per l'economia e l'occupazione regionale".

Municipio XIV, VALERIANI-CECERA: “A fine mese ripristino illuminazione parcheggio FL3 Ipogeo Ottavi"

 

“Mentre le segnalazioni fatte al Municipio XIV e al Dipartimento SIMU non hanno ricevuto alcuna risposta – denuncia Alessio Cecera, consigliere municipale del PD – grazie all’intervento dell’Assessore regionale alla Mobilità, Michele Civita, la società RFI ha comunicato che l’intervento per il ripristino dei cavi rubati dell’impianto di illuminazione, che serve il parcheggio della stazione FL3 di Ipogeo degli Ottavi, verrà programmato entro fine novembre.

Risulta singolare l’inerzia e l’assenza del Municipio XIV nel seguire queste vicende – aggiunge Cecera – che impattano sulla qualità della vita e sulla sicurezza dei cittadini malgrado le segnalazioni di numerosi pendolari”.

“Su richiesta della Regione – prosegue Massimiliano Valeriani, capogruppo regionale del PD – RFI ha avviato un programma biennale di ristrutturazione di 90 stazioni ferroviarie a Roma e nel Lazio: 60 entro il 2017 e 30 nel 2018. Valle Aurelia, Gemelli, La Storta e Cesano sono le stazioni della linea FL3, a cavallo tra i municipi XIV e XV, che vedranno la conclusione dei lavori entro il 2017”.

Zingaretti a Balduina alla festa del Parco del Pineto

Nuova legge elettorale in Regione Lazio

Ristrutturazioni edilizie e bonus mobili/elettrodomestici 2017

C'è tempo fino al 31 dicembre 2017 per usufruire dellla detrazione del 50% per le ristrutturazioni edilizie, per il Bonus Mobili e per il bonus grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+,nonché A per i forni e per le apparecchiature per le quali sia prevista l'etichetta energetica, finalizzati all'arredo dell'immobile oggetto di ristrutturazione.

La detrazione del 50% si ottiene su una spesa massima di 10mila euro (per l'acquisto di mobili).

E' stata inoltre introdotta, per il periodo compreso tra il 1 gennaio 2017 e il 31 dicembre 2021, una detrazione d'imposta del 50% per le spese sostenute per l'adozione di misure antisismiche su edifici ricadenti nelle zone sismiche ad alta pericolosità (zone 1,2 e 3).

ossono beneficiare dell’agevolazione non solo i proprietari o i titolari di diritti reali sugli immobili per i quali si effettuano i lavori e che ne sostengono le spese, ma anche l'inquilino o il comodatario. In particolare, hanno diritto alla detrazione:

  • il proprietario o il nudo proprietario
  • il titolare di un diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie)
  • l’inquilino o il comodatario
  • i soci di cooperative divise e indivise
  • i soci delle società semplici
  • gli imprenditori individuali, solo per gli immobili che non rientrano fra quelli strumentali o merce.

La detrazione spetta anche al familiare (coniuge, parenti entro il terzo grado, affini entro il secondo grado) convivente del possessore o detentore dell’immobile, purché sostenga le spese e le fatture e i bonifici risultino intestati a lui. L’agevolazione spetta anche se le abilitazioni comunali sono intestate al proprietario dell’immobile e non al familiare che beneficia della detrazione.

La condizione di convivente o comodatario deve sussistere al momento dell’invio della comunicazione di inizio lavori.

Per coloro che acquistano un immobile sul quale sono stati effettuati interventi che beneficiano della detrazione, le quote residue del "bonus" si trasferiscono automaticamente, a meno che non intervenga accordo diverso tra le parti.

Ha diritto alla detrazione anche chi esegue i lavori in proprio, soltanto, però, per le spese di acquisto dei materiali utilizzati.

Per tutte le specifiche e per i dettagli scaricare l'opuscolo cliccando sull'immagine.

Questo sito fa utilizzo di Cookies, continuando la navigazione li accetti.